In questo inizio 2021 alcuni modelli di scarpe Running saranno rinnovati completamente. Per altri modelli si attendono solo le nuove colorazioni; é il caso della Brooks Ghost 13 che rimarrà con noi fino alla prossima estate, quando sarà introdotta la versione 14. E allora con l’occasione, se sei interessato/a, dai un’occhiata al video Recensione sul nostro canale You Tube.

Partendo dal confronto con la versione 12 ci si rende subito conto che non ci sono stati grandi stravolgimenti. Ci troviamo davanti al solito modello molto versatile, ben ammortizzato ma anche molto flessibile e reattivo.

Per atleti o Runner molto allenati che in gara corrono a ritmi molto forti la Ghost é un modello adatto agli allenamenti con ritmi medi o lenti mentre per allenamenti più tirati o in gara sarebbe meglio utilizzare un altro paio di scarpe più leggero e performante.

Per Runner che invece sono meno allenati oppure che in gara corrono a ritmi meno competitivi la Ghost risulta essere veramente azzeccata e versatile per essere utilizzata come unico paio di scarpe in tutti i tipi di allenamento e gare.

Ci siamo posti alcune domande concentrando la nostra attenzione su due aspetti, ovvero i punti più importanti che sono stati rinnovati nella nuova Ghost:

- la porzione di DNA Loft, materiale più morbido utilizzato al momento in casa Brooks, è stata ampliata nella parte esterna della suola per garantire più morbidezza durante la rullata soprattutto nei ritmi più lenti.

È un aspetto che si apprezza effettivamente durante l’utilizzo?

- la Tomaia utilizza un nuovo materiale più morbido e stretch.

È un aspetto che rende la calzata più comoda soltanto, oppure la rende più larga e quindi meno fasciante?

Per rispondere meglio a questi quesiti abbiamo effettuato alcuni test grazie alla collaborazione con l’atleta Chiara Ferdani che ha utilizzato le scarpe in diverse condizioni e su diverse superfici.

Il risultato è stato molto positivo, perché la versione 13 risulta effettivamente più confortevole delle precedenti sia nell’impatto a terra e sia come calzata che risulta più morbida garantendo però comunque la massima stabilitá del piede.